Tag Archives: Lavoro

Brexit Express

6 Ott

In viaggio indietro nel tempo.O avanti, non c’ho mai capito una mazza. Fatto sta che il tragitto dura due ore, si parte alle 15 e si arriva alle 17 che però sono le 16 locali. Quindi vivrò due volte tra le 16 e le 17.

Continuando ad andare verso ovest a livello teorico non invecchierei mai. Ma spenderei una cifra in treni, aerei e travelgum. E dovrei cambiare valuta con tutte le fregature che ne conseguono, sia maledetto il sistema economico.

Vado in un’improvvisa trasferta a Londra, la capitale del Fuori Europa. Che però a meno che non abbiano allungato a dismisura il tunnel della Manica mi pare sia ancora geograficamente nel vecchio continente.

Come cantavano gli Scancananzi: “yes it’s fuckin’ politicaaaaal”.

La gente vota, i leader straparlano ma ho sempre l’impressione che a noi comunque ce tocca lavora’ troppo.

Buona giornata nazionalpopolare a chi viaggia con la mente e col cuore. Ma anche a chi viaggia col cazzo perché non c’ha na lira. Anzi un euro. Anzi una sterlina.

PieSse:

Chissà se passando sotto la Manica trovo un asso.

Annunci

Primomaggio

1 Mag

C’era una volta la lotta operaia,
C’era una volta il sangue versato per ottenere i diritti,
C’era una volta il lavoro,
C’era una volta il sindacato che in seguito alle lotte e al sangue versato difendeva quei diritti,
C’era il lavoro che nobilitava l’uomo,
C’era pure il lavoro che rende liberi ma quella è una storiaccia,
C’era il padrone e c’erano i crumiri e c’erano i picchetti e c’erano gli scioperi e c’erano le botte e c’erano le molotov,
C’era che si tornava in fabbrica con un occhio nero, un amico in meno e tanti diritti in più,
C’era che si lavorava per poter vivere,
E c’era il primo maggio che i lavoratori festeggiavano la loro festa.

Poi sono arrivate le riforme del lavoro,
E c’è una pletora di contratti diversi tra loro,
E ognuno ha diritti diversi dagli altri,
E i sindacati si sono allontanati dalla maggior parte dei lavoratori,
E i padroni sono diventati più cattivi,
E gli scioperi sembrano infastidire la maggior parte dei lavoratori che giustificano i crumiri,
E i diritti sono sempre minori e si lavora sempre di più pagati sempre di meno,
E si vive per cercare lavoro e poi per lavorare,
E il primo maggio è diventato un circo mediatico tipo sanremo,
Nessuno si ricorda di festeggiare i lavoratori,
Che hanno poco da festeggiare.

E nessuno ricorda le botte, gli scioperi e il sangue versato per quei diritti che ormai abbiamo perso mentre guardiamo il concerto di sanremogiovanni in televisione. O magari lo sentiamo alla radio perché stiamo lavorando, con la paga normale, perché nessuno si ricorda che è festa.

Buon primo maggio a chi ha il contratto a tempo indeterminato, le ferie pagate e aspetta la pensione, convinto che sia così per tutti.

E a chi comunque se magna fave e pecorino perché il lavoro sarà pure importante, ma insomma la vita è tutto io resto, no?

Friday Spam – Mayday

2 Mag

Venerdi di ponte, ma sempre venerdi.

Ieri ho fatto scrivere Fuori Tema da un cinese undicenne clandestino in cambio di una ciotola di riso Scotti.

http://www.eunews.it/2014/05/02/mayday/15175

Leggi, sciara, ora et labora.

Friday Spam – Il Pomodoro rende Liberi

25 Apr

Image

Come ogni venerdi, anche oggi è venerdi.
Ma oggi è anche il giorno della Liberazione.
Anche se poi non è che ce siamo liberati proprio bene bene…

In ogni caso il venerdi esce pure Fuori Tema, lo sanno anche i sax.

Ed oggi volevo parlare di lavoro.
Poi non so cosa è successo, è uscito fuori qualcosa di strano.

La storia della società odierna raccontata male ad un bambino distratto.
Con tanti pomodori di mezzo.
E un mare di monete.

http://www.eunews.it/2014/04/25/il-pomodoro-rende-liberi/14872

Leggi, sciara scialla.

 

Friday Spam – La Nostra Redazione (è qualche cosa di diverso)

28 Feb

La rubrica più seguita di Tor Pignattara apre le sue porte ai lettori svelando il volto più nascosto.
Come Repubblica.it vi fa entrare nel cuore del giornale, noi vi facciamo penetrare nel colon.

Image

Come nasce una puntata di Fuori Tema?
Chi sono i ragazzi dello staff?
Com’è Ceskoz come direttore?

Queste ed altre domande che non vi siete mai posti troveranno finalmente una risposta.
Ovviamente su eunews.it.

http://www.eunews.it/2014/02/28/la-nostra-redazione-e-qualche-cosa-di-diverso/13047

Buon uichènd a chi legge e condivide con empatia.

PAPILLON

13 Gen

(da Feisbuc del 13 gennaio 2014)

si chiama “Batterflai Effect” o “Effetto Farfalla”.

Consiste in un uomo dall’aspetto ordinario tendente al buffo, sposato e con un lavoro di grande responsabilità che ad un certo punto perde la testa per una bella attrice di vent’anni più giovane e si fa beccare perché decide di incontrarla intelligentemente a 400 metri dal suo luogo di lavoro e quando la moglie lo scopre si sente male e finisce in ospedale e su tutti i giornali.
Anche perché è la Premiere Dame di Francia.

A qualche centinaio di chilometri, un bellissimo giovane uomo legge il giornale ridacchiando di questa notizia, poi riceve una telefonata da SkyTg24, bestemmia Vostro Signore, prenota un taxi per stamattina e punta la sveglia alle 6:45 per andare a Parigi.

Poi una bellissima farfalla entra in salone, che con questo freddo è sicuramente un segno divino, ma lui è incazzato nero e la spiaccica sul muro col giornale.

Buona giornata a chi decide se guidare un paese o guidare il proprio uccello.

IL FAIT BEAU

22 Ott

(da Feisbuc, 22 Ottobre 2013)

Gli odori, i colori e soprattutto i culi del quartiere africano.
Il pane arabo unto dall’arabo con turbante.
I biondissimi fiamminghi che mangiano al sole a mezzogiorno.
I “bonjùr” scambiati con tutti solo perché è una bella giornata.

A volte sto fuckin’ nordeuropa è piacevole.

Solo che poi quando stai per inforchettare la pasta te chiama Sky che bisogna correre alla NATO a sentire Mauro e poi in Consiglio a sentire Moavero e vorresti essere a Goa ad aprire una gelateria.

Buona giornata a chi sa apprezzare il bello anche dove bisogna cercarlo col microscopio.