Archivio | gennaio, 2019

Forme sostanziali

31 Gen

Siccome da quando ho smesso di scrivere ho notato che il mondo ha iniziato a peggiorare in maniera sempre più esponenziale (anche se sarebbe bastato dire “esponenziale” visto che il “sempre più” è implicito nel concetto stesso di esponenzialità ma siamo nell’era dei rafforzativi a buffo, tipo i “poteri forti” – come se il potere potesse essere debole – e dell’allarmismo titolistico quindi mi adeguo ai tempi) ho deciso di ricominciare a farlo. Di ricominciare a peggiorare, dico. No scherzo, che sagoma, intendevo a scrivere.

Ho due figli dei quali uno femmina e piccolissima dunque il challenge (avrei potuto scrivere “la sfida” ma usando parole straniere si acquista una parvenza di competenza – mi si perdoni l’assonenza – di fronte alla platea pregna di dilagante ignoranza; di straniero si accettano solo le parole, le persone possono pure mori’, letteralmente) sarà quello di trovare il tempo più che l’ispirazione. Che tanto l’ispirazione ad un certo punto arriverà, spero almeno una volta nella vita, e se non arriva sfrutterò il solito flusso di coscienza contorto e pieno di parentesi e frasi innestate per distogliere l’attenzione dalla sostanza e portarla sulla forma che tanto l’immagine è tutto e oggi basta dire una stronzata qualsiasi, tipo che siamo invasi da musulmani a petto nudo col telefonino che vogliono sostituirci etnicamente e la gente ci crede e ti vota e la Storia sghignazza mentre si ripete ma l’importante è valorizzare la famiglia tradizionale alla faccia degli abusi sui figli e gli omicidi delle mogli che è peggio vedere due uomini che si baciano.

Oggi non ho tempo, tutto quello che vedete qui sopra è stato scritto in automatico dal suggeritore di gugol quando ho iniziato a digitare “Sicc”, ma prima o poi riprenderò a scrivere forme sostanziali e sostanze formali.

Buona giornata a chi non crede troppo in sé stesso ma si vuole comunque dare fiducia.

Annunci