Sangue e Amore (post di fine anno)

31 Dic

E anche il Duemilaquindici è quasi finito.

Ho sempre una strana sensazione di nostalgia a capodanno, come se dovessi salutare qualcuno che non rivedrò mai più. 

Lo so che è tutta una convenzione e che il capodanno è solo una festa organizzata dalle lobby dei fuochi d’artificio e che i bengala lasciano le scie chimiche, ma ogni 31 dicembre mi sale la saudade. È per questo che di solito mi attacco allo spumante e finisco l’anno riverso in una pozza di vomito.

E su questa bella immagine parte il fleshbec in bianco e nero del 2015, con la musica struggente.

Un anno iniziato col sangue francese e finito col sangue francese, inframezzato dal sangue molto più copioso di altre nazionalità che però non sentiamo così vicine, nonostante si stiano avvicinando in massa con una specie di colonizzazione al contrario che invece di farci riflettere sugli errori passati e presenti fa aumentare la popolarità delle destre europee a conferma del fatto che la storia è un loop infinito in cui siamo solo ballerini stagionali. Vorrei per una volta fare il dj per provare a cambiar musica: a me me piace la techno.

Dalla musica (techno) struggente in bianco e nero però passiamo ai colori pastello e un cariòn che suona “l’inno alla gioia”, perché in mezzo a tutto il caos globale che sta portando l’umanità al baratro, in casa mia quest’anno si è accesa la speranza.

Il duemilaquindici è l’anno in cui sono finalmente uscito dall’adolescenza per diventare papà. 

Quest’anno più di altri anni ho capito l’importanza salvifica dell’amore, in tutte le sue forme. Con l’amore si sconfigge il male. Facendo l’amore la vita può trionfare su tutto il resto. 

Riempiamo il mondo di bambini, sono la cosa più bella che ci è rimasta. Facciamone tantissimi. Poi addestriamoli e mandiamoli a rompere il culo a tutti i cattivi.

Scherzo. Purtroppo non esistono i “cattivi”, sarebbe troppo facile. E ormai forse è tardi per fare le cose facili. 

Siamo tutti parte del problema: magari nel 2016 cerchiamo di diventare parte della soluzione. 

Buon anno nuovo, se potessi vi abbraccerei a tutti, approfittando pure per toccare qua e la.

Annunci

Una Risposta to “Sangue e Amore (post di fine anno)”

  1. Stefano 13/01/2016 a 12:23 #

    E buon 2016 anche a te!

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: