Meglio non dire

14 Nov
Di fronte al terrorismo si rimane terrorizzati, c’è poco da fare. E’ facile cadere nella retorica, nella polemica, nella generalizzazione, nella banalizzazione.
Sarebbe il caso di non dire niente perché saranno in tanti a parlare e a dire un sacco di cazzate e per una volta vorrei essere da meno.
 
E’ una guerra? E’ la fine della nostra civiltà? La nostra è davvero una civiltà?
 
Sono stati colpiti i centri del divertimento, quelli dove vanno i nostri giovani, quelli dove andiamo noi per riprenderci da una vita innaturale. Non riesco a pensare alle vittime, poteva essere chiunque di noi. Non riesco a capire i carnefici, che non hanno niente da fare nel uichénd.
 
Capisco solo che tutto questo è la conseguenza di un sistema malato che spreme sangue per avere potere e denaro, in cui né le vittime né i carnefici contano niente. E che si alimenta con l’odio di chi non conta niente.
 
Non chiedo la pace. Chiedo una guerra sensata una volta tanto. Fatta da noi, con loro, contro chi conta davvero.
 
Scritto e non riletto sennò lo cancello e magari faccio meglio.
Annunci

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: