LATTESA (estenuanza andante)

16 Mar

Figlio mio io ti capisco, hai paura vero?

Guarda che sta storia dell’ISIS è solo una trovata pubblicitaria per sponsorizzare la nuova guerra per uscire dalla crisi! Lo so che è una cosa bruttissima, ma tu nascerai dalla parte giusta del mondo, non ti preoccupare.

Quando dico “giusta” intendo “comoda”, che a questo mondo la giustizia è sparita dall’età del bronzo, ma comunque stai dalla parte in cui la morte di meno di 20 persone causa molto più sconcerto delle centinaia di migliaia di morti che ci raccontano i canali all news mentre mangiamo i prodotti del supermercato.

Avrai un tetto, il riscaldamento, l’acqua, il Napisan, la musica di papà (scordati le siglette dei cartoni animati, l’impianto è mio e lo gestisco io), il lettino, l’ovetto e i vestitini Dolce&Gabbana antiallergici e antigay.

Guarda che se da una parte qua stiamo tranquilli, dall’altra non si scappa dalle responsabilità e se non ti decidi ad uscire, mercoledi sera arriva l’ufficiale giudiziario con la lettera di sfratto esecutivo, quindi comunque alla fine ti tocca uscire, non ti va di farlo da solo?

Noi ti aspettiamo pazienti e non vogliamo già darti pesi, per quello c’è tempo, ma insomma ormai sei un bambino a tutti gli effetti e non pensare che puoi iniziare ad invitare le bambine nella pancia di mamma.

Capisco pure che hai l’ansia da prestazione per tutta questa aspettativa che hai creato tra parenti e amici, ma a quello ce pensa papà, non preoccuparti, tu devi solo entrare in questo mondo, ciucciare le tette di mamma, vomitarmi sulla spalla e non farci dormire la notte.

Anche perché su queste pagine la gente veniva per leggere trattati di filosofia o analisi politiche o polemiche sterili contro il sistema e mo’ pare una succursale di pianetamamma.it !

Hai tutta la vita davanti, per rimpiangere di non essere rimasto la dentro.

Scherzo eh, ma tanto manca una cifra a che impari a leggere.

ESCI APPAPÀ!

Annunci

Una Risposta to “LATTESA (estenuanza andante)”

  1. Stefano 17/03/2015 a 09:25 #

    Credimi, a me dispiace per te e soprattutto per la mamma, che non ne potrà più… ma se l’attesa deve creare dei post così divertenti, digli che aspetti ancora un po’! (la battuta dell’ufficiale giudiziario con sfratto annesso è spaziale!!).

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: