Aperture

17 Ago

Non ho aperto un libro, non ho aperto un giornale, non ho aperto il taccuino su cui appuntare tutte le idee geniali che potrebbero rendermi ricco e famoso ma che poi evaporano come una birra aperta, non ho aperto neanche troppe birre, non ho aperto nuove amicizie, non ho aperto granché i social netuorcs, ogni tanto ho aperto il cuore ma l’ho richiuso subito che ho paura che me lo rubino, non ho aperto gli occhi perché c’è troppo sole e troppa cellulite in giro, ho aperto questo discorso ma non so come chiuderlo perché quest’estate è strana, nomade, nostalgica, disorganizzata, ha un sapore di cose che sono passate, stagionate, stagionali, cose belle e preziose che sembrano lontane anche se puoi toccarle e cose che stenti a riconoscere, come il paese in cui sogni di tornare che ti rendi conto con paura che forse è solo un sogno, un bel ricordo di un’altra stagione, di un’altra estate, che forse ancora deve venire.

Per ora apro l’asciugamano e l’ombrellone, che anche il sole non è più quello di una volta, e mi godo il caldo sulla pelle, sperando che scaldi tutto il resto.

Annunci

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: