Resacca

11 Mag

È tanto che non mi capitava.

Perché ad un certo punto cresci, impari a conoscerti meglio, ad autoregolarti. Poi però la tua fidanzata, cioè quella che scopri essere la tua autoregolamentazione, parte e ti lascia solo nel uichènd.

E torni sedicenne nello spazio di un decollo.

(fermiamoci a riflettere sulla poeticità di questa figura retorica, saranno soprattutto queste le cose che studieranno di me nelle scuole, anche se loro sapranno di QUALE figura retorica si tratta)

Arriva la domenica e fuori piove, il letto è freddo senza di lei e lo stomaco è stretto. Anzi è sottosopra, come la testa rotante, mentre senti distintamente il fegato che ti manda affanculo.

Schifato e nauseato, cerchi sollievo in ettolitri di acqua fresca mentre prometti solennemente che non toccherai mai più una goccia alcolica in vita tua.

Sai che hai esagerato quando non ricordi dove cazzo hai parcheggiato la macchina, ti sei svegliato vestito sul pavimento del bagno e in cucina c’è un nano nudo che ti sorride mentre prepara il caffè.

(ovviamente è vera solo la storia del nano, che però in realtà indossava un perizoma tigrato)

Buona domenica agli alcolisti anonimi, che poi si alzano e dicono “ciao, sono Mario e sono un alcolista”, ed io mi domando perché si chiamino “anonimi”.

Annunci

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: