Ciao Alberto, ciao Alvaro

25 Feb

11 anni fa se ne andava un pezzo di Roma, che era un pezzo di Storia nazionale, che prendeva in giro i vizi e i difetti degli italiani, senza mai smettere di esserlo al 100%. Con lui abbiamo attraversato la guerra, la ricorstruzione, la rivoluzione dei costumi, l’americanizzazione, il boom economico, la corruzione, la gioia, la leggerezza, la superficialità, la cattiveria e la disperazione di un popolo meraviglioso che si lamenta sempre ma poi vota Berlusconi, aspetta il condono sulla casa al mare ed è sempre pronto ad aggiungere un posto a tavola.
Alberto Sordi è stato uno di noi, che ci piaccia o no.
Guardando i suoi film ci si diverte, ci si riconosce, si ride amaro e magari viene la voglia di cambiare.

Vorrei ricordarlo con questo esilarante elogio funebre, come penso che avrebbe voluto lui:
http://www.youtube.com/watch?v=5yHbeEeZy_g

Ma non è finita: 11 anni fa, nello stesso giorno se ne andava un altro pezzo di Roma, nel caso specifico la voce.

Alvaro Amici ci ha lasciato in sordina, mentre eravamo tutti distratti da Albertone. Avrebbe meritato un po’ più di attenzione, ma alla morte nun se comanna.

I suoi stornelli, le serenate e i pezzi “strappacore” rimangono comunque nelle incisioni e nei cuori dei romani e di chi, anche fuori dal Raccordo, apprezza questa musica e la sua incredibile “voce piena”.

Ciao Arvare’, chissà come te sei magnato er fegato!

http://www.youtube.com/watch?v=iZqjYbTFsuE

Annunci

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: