Archive | dicembre, 2013

NATALE

27 Dic

(da Feisbuc, 25 Dicembre 2013)

I regali fatti col cuore.
Al grande magazzino: “mi dia 8 cose qualsiasi ma diverse tra loro, per un totale massimo di 75 euri”.

La famiglia come bilancio dell’anno.
Un neonato nuovo, pora nonna non c’è più ma nonno sta con la badante rumena, la zia bona ha divorziato, quella zitella s’è comprata un iguana da compagnia, il cugino esploratore è venuto nudo con la nuova compagna indigena, la nipotina ora porta la quarta.

Il cibo infinito.
La cena che inizia con gli antipasti e finisce direttamente in afterauar col pranzo del giorno dopo.
– un’altra portata?
– questo è il polpo di Grazia!

Ma pure quest’anno ce l’abbiamo fatta e con un po’ di bicarbonato si risolve tutto.

Tanti auguri di buone festr da tutto la staff di questo profilo, ci vediamo nel 2014!

FRIDAY SPAM

21 Dic

Image

Fuori Tema si ferma per le vacanze di Natale.
E Facile da Ricordare la segue a ruota.

Io avrei riciclato “Crismas Teil” (che trovate nell’archivio di dicembre 2012) visto che ormai è come “Una poltrona per due” per la televisione, ma il direttore è contro il riciclaggio, quindi quest’anno c’è una nuova favoletta, ricca di morale e di buoni sentimenti.

Ovviamente su Fuori Tema:

http://www.eunews.it/2013/12/20/il-topos-natalizio/11536

Buone feste da tutto lo staff di Facile da Ricordare, ci vediamo nel 2014!

AFTERINI

18 Dic

(da Feisbuc, 17 dicembre 2013)

Se tutto va bene questa settimana mi farò ben due after hours.

Una volta sarebbe stato per Laurent Garnier e Solomun ma ho cambiato gusti e i dj set saranno di Saccomanni e Letta.

Ma tanto a ‘na certa finirà sto 2013, no?

Buona giornata a chi non scorda mai le proprie radici, soprattutto se sono quelle di una pianta allucinogena.

CARICATI

12 Dic

Gli studenti sono sempre quelli più avanti di tutti, il fermento creativo della nostra società, la forza della vita non ancora ingabbiata nella folle realtà neoliberista, sono il nostro futuro e il mezzo per arrivarci, più forti e più belli.

E grazie a dio sono stati caricati dalle guardie.

E’ stato l’unico episodio chiaro e prevedibile in un periodo in cui neofascisti e ultrà aizzano la rivoluzione con la violenza, Grillo – la bandiera del cambiamento – che fa le liste di epurazione per giornalisti e deputati come nel ventennio, il governo che viene difeso come fosse un tesoro ma a ben vedere ci sono un democristiano e l’ex delfino di Silvio che pur di restare attaccato alla poltrona ha tradito il padre, il Papa che è il più fico di tutti e tra un po’ finisce pure su Rolling Stones, Berlusconi che minaccia la rivoluzione.

Berlusconi minaccia la rivoluzione.
Ma la rivoluzione non era un’altra cosa?

Allora ben vengano le cariche delle guardie sugli studenti.
E’ proprio lì che deve accendersi il focolaio.
Quello puro, pulito, genuino.
Quello che può diffondersi con la forza del pensiero.

E poi diamo fuoco a tutto il resto.

Buon uichénd a chi è talmente stanco che andrebbe appresso a chiunque a menar le mani, ma deve capire che bisogna restare informati e attenti.

E basta con questi violenti del cazzo, gli spaccherei la testa a calci con le scarpe chiodate!

FRIDAY SPAM

6 Dic

Image

Come ogni venerdi, siamo quasi giunti alla fine del cammino della settimana.

Ma facciamo insieme un’altra passeggiata, tra le righe di Fuori Tema.

(come se dice a Roma: me la canto e me la sòno)

http://www.eunews.it/2013/12/06/promenade/11136

RAGGIO

2 Dic

(da Feisbuc, 2 Dicembre 2013)

Apro il giornale e mi metto paura: città allagate, alberi assassini, barconi alla deriva, strage di lavoratori semi-schiavi, crolli a Pompei, Borsa che scende, Grillo che vuole mandare tutti a casa, Renzi che minaccia Letta, Alfano che minaccia elezioni.

Mi manca il respiro, non sembra esserci nessuna luce in fondo al tunnel, c’è da star male.

Da lontano poi è ancora più doloroso, con queste sensazioni contrastanti di essere un sopravvissuto, un infame che ha voltato le spalle, uno più lungimirante di altri, uno Schettino della patria.

Poi finalmente vedo un raggio che illumina il paese:  Fabio Volo proposto per una laurea ad honorem per la divulgazione del sapere.
Ora voglio vedere Piero Angela che intervista nudo la Marcuzzi.

Buona settimana a chi in questo fiume in piena riesce ad attaccarsi a qualcosa e tirare forte.