RAN FRI

16 Ott

Che non è “rane fritte” in francese, ma “corri libero” in inglese.

Ad un certo punto bisogna fare un bilancio della propria vita, guardarsi indietro, guardarsi dentro e guardarsi allo specchio.

Ecco, a parte tutte le cazzate emozionali e motivazionali che piacciono ai gnu frix, la cosa che più mi preme è il fisico: essere in forma è indispensabile per inserirsi nell’effimero mondo moderno. La sostanza non interessa a nessuno, a meno che non sia illegale, acquistata all’angolo buio di un vicoletto in periferia.

Vita sedentaria, stress, fumo, tabacco, droghe pesanti, risse nei bar, sesso estremo non protetto con oggetti e animali possono causare malfunzionamenti alla splendida macchina che è il corpo umano (qualcuno ha la 127, qualcuno una Maserati, ma insomma il concetto è chiaro) e bisogna fare qualcosa per passare la revisione.

Visto che di abbandonare i vizi se ne parlerà solo quando sarò nella tomba (non necessariamente morto eh, magari mi compro una bara e mi ci trasferisco, nel salotto), l’unica alternativa è quella di fare attività fisica. Ho subito pensato di fare continuamente all’amore ma dopo due minuti era già tutto finito e con tempi di ripresa dalle due alle quattro settimane; è chiaramente il caso che inizi a fare sport.

Se voglio restare fidanzato, soprattutto.

Quand’è di preciso che il footing è diventato jogging?

Cerco su internet una scheda preparatoria per principianti ma mi sembra troppo dura, guardo sul sito delle paraolimpiadi ma mi sento una brutta persona e allora sfido me stesso, e compilo un questionario.

Da quanto tempo non corri?
35 anni.
Fumi?
Si, grazie. Dammene un paio va.
Consumi alcolici?
Alti.
Mangi sano?
Certo, un maiale sano, al sangue. Lascio solo le orecchie.
Livello di allenamento da 1 a 10?
-7
Hai le scarpe adatte?
Le pantofole nuove col pelo dentro.
Sei pronto a diventare un Runner?
No, ma manco un Single.

I consigli sono diversi, ma tutti convengono che per le prime volte si debbano alternare camminata veloce e corsa. Checcazzo è la camminata veloce? Vado in macchina che faccio prima. Poi capisco che non c’ha senso.

Dicono che bisogna rompere il fiato, io basta che non me rompo una gamba.
Il freddo pungente del Fuckin’ Nordeuropa mi passa sotto la tutona (prima di vestirsi ghei-tecnico bisogna arrivare almeno al livello 5) ma pian piano il corpo si riscalda. E finalmente esco di casa. In macchina.

Correre nella natura è una cosa meravigliosa, peccato che io c’ho solo mezz’ora e devo farlo in un parchetto lungo le strade più trafficate di Bruxelles in mezzo allo smog. Camminata veloce, corsa, camminata veloce, corsa, camminata veloce, sigaretta, no dai, scherzo. Inizio a sudare e ad ansimare, ma in qualche modo mi sento bene; come quelli in coma che vedono la luce e sanno benissimo che è la fine ma ci vanno incontro sorridenti.

È verissimo che quando corri hai tempo per pensare (il classico mantra “chiccazzomel’hafattofa’ chiccazzomel’hafattofa’…”) e puoi vedere e sentire cose che non pensavi possibili: vedere tutto nero a pallini gialli, vedere la morte in faccia, vedere le siringhe dietro ai cespugli come negli anni 80, vedere un’enorme quantità di cacca di cane, sentire l’odore dell’enorme quantità di cacca di cane, sentire un incendio divampare nei polmoni, sentire il cuore che vuole saltar fuori dalla gola, sentire che la fine è vicina.

E invece sopravvivi e sei fiero di te stesso.
E dopo la doccia ti senti una persona nuova.
Pronta per le paraolimpiadi.

Ci riproverò, me lo riprometto, perché una volta non basta.
Né correre, né promettersi di farlo.
Annunci

Apri il tuo cuore:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: